SAN VITO AL TAGLIAMENTO Racconti per immagini

28,00

Un lavoro di Gian Piero Deotto, medico in pensione, fotografo per passione, che ha dedicato la seconda parte della sua vita a documentare aspetti diversi del territorio in cui vive.

Disponibile

Categorie: ,

Non c’è dubbio alcuno, San Vito al Tagliamento ha nella bellezza il suo punto di maggiore forza. Spesso, chi la visita per la prima volta, rimane stupito per l’incredibile quantità di luoghi di valore storico, artistico ed architettonico meritevoli di essere ammirati. Un vero e proprio tesoro che caratterizza il nostro Comune.
Ecco perché il progetto di Gian Piero Deotto è certamente ambizioso, in quanto racchiudere in un volume la bellezza di una città piccola ma grande nei contenuti è un’impresa che richiede due qualità proprie del fotografo: competenza e
amore. E non è un caso che siano qualità che porta con sé dalla professione di medico per la quale è stato largamente conosciuto e apprezzato dalla nostra comunità. Competenza, che emerge in modo chiarissimo fin dai primi scatti. Amore è la forza che spinge Deotto e che ha dimostrato nel mettersi a disposizione gratuitamente del progetto, affinché, insieme al contributo dell’ARLeF e del Comune di San Vito al Tagliamento, il suo libro possa essere condiviso ad un costo popolare e alla portata di tutti.
E quanta storia, quanta cultura, quanto senso di comunità emerge dai suoi scatti. Sono caratteristiche che rappresentano in modo molto intelligente ciò che è San Vito: una città a tutto tondo, con i suoi servizi che vanno dall’ospedale alle scuole di ogni grado, la sua storia e la sua straordinaria offerta artistica e culturale. Ma San Vito è anche paese, con la sua comunità pronta a fare rete, le sue associazioni e il suo senso di solidarietà. In questo volume si vede la San Vito di oggi, il 2022 del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini che da quest’anno rimarrà scolpito per sempre nella nostra piazza: inciso sui
listoni di Piazza del Popolo il verso di una sua poesia – Frastuono – che perfettamente la descrive “…nel biancore pazzesco di una piazza a San Vito“.
Insieme a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questo volume, in particolare l’ufficio Vitalità coordinato da Micaela Paiero, Antonio Garlatti per i testi e le traduzioni di Anna Coassin e dello Sportello regionale per la lingua friulana dell’ARLeF, Gian Piero Deotto riesce a cogliere pienamente un obiettivo importante: trasmettere la bellezza di San Vito in tutte le sue sfumature, diffondere un messaggio positivo che arriva dritto al cuore delle persone e rimane indelebile nelle pagine di un libro.
Perché chi incontra San Vito se ne innamora, non la dimentica e ne vuole portare un po’ con sé.

Il Sindaco
Alberto Bernava
L’Assessore alla Vitalità
Andrea Bruscia

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.