GIOCO&GIOCHI

GIOCO&GIOCHI nella Fotografia

Gioco&Giochi nella Fotografia
da metà Ottocento ai giorni nostri

Galleria Sagittaria
Pordenone, via Concordia 7
dal 9 maggio al 31 luglio 2015

A cura di
Guido Cecere

Coordinamento
Maria Francesca Vassallo

Martedì > Domenica 16.00-19.00
Chiuso 2 giugno e le domeniche di luglio 2015
tutti i sabati di luglio chiusura ore 18.00

A richiesta sono previsti laboratori per le scuole
e visite guidate per gruppi

Catalogo in galleria
Ingresso libero

Informazioni
Centro Iniziative Culturali Pordenone
Via Concordia 7 – telefono 0434 553205
[email protected]
www.centroculturapordenone.it
Facebook.com/centroculturapordenone.it
Youtube.com/CulturaPN

 

I GIOCATTOLI NELLA FOTOGRAFIA
Fra passato e presente
di Guido Cecere
Questa mostra si propone di esplorare una nicchia della Storia della Fotografia finora poco indagata, e cioè tutto quel mondo di immagini in cui, oltre ai bambini, sono presenti anche giochi e giocattoli, partendo dagli albori del mezzo (dagherrotipia) e giungendo fino a oggi con la “phone photography”.
Questa collezione unica e inedita, presentata oltre che nella mostra anche in un ricco volume che la accompagna, si rivela immediatamente come una fonte che si presta a tante altre possibili letture trasversali e con “tagli” diversi: la storia del giocattolo, la storia dell’abbigliamento infantile, per esempio, solo per citarne un paio. Naturalmente l’evoluzione passa attraverso la registrazione di come i bambini, veri protagonisti del
percorso, mutano il loro atteggiamento nei confronti del rito della “messa in posa” o di come invece questo rito resista, dopo oltre centosettanta anni, con alcuni suoi
stereotipi.
Le immagini storiche esposte sono centinaia, tutte rigorosamente originali, di autori famosi ma anche di sconosciuti, non per questo meno interessanti.
Molte di queste appartengono all’universo sterminato delle cartoline postali, settore per me da sempre di particolare interesse e di studio, anch’esso poco
conosciuto o snobbato dagli storici ufficiali.
Infine la seconda parte della mostra ha visto il coinvolgimento dei giovani fotografi dell’Accademia di Belle Arti di Venezia e dell’ISIA Roma Design di Pordenone
che hanno dato il loro contributo di grande creatività e freschezza, consentendo un interessantissimo termine di confronto su come sia cambiato il rapporto fra i giocattoli
e i loro utilizzatori contemporanei, o di quali altri modi di giocare siano nati in questo lasso di tempo preso in considerazione.
Le migliori foto degli studenti saranno premiate grazie al contributo della Banca Friuladria Crédit Agricole e dell’ISIA Roma Design di Pordenone.

Guido Cecere
Docente e storico della Fotografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *